fbpx

L’intervista Integrale

Ieri il rampollo di Casa Agnelli è stato ospite di una bravissima Silvia Toffanin. Per la prima volta in esclusiva su VERISSIMO, il nipote dell’Avvocato Gianni Agnelli si è raccontato a cuore aperto davanti a tutti. Partenza con il botto per l’auditel che supera gli oltre 2 milioni di ascoltatori nella prima puntata.

In questa toccante intervista Lapo (qui il suo patrimonio) ha ripercorso la sua infanzia molto difficile: l’abbandono della madre, il collegio, gli abusi subiti.

Lapo Elkann a Verissimo

I problemi di dislessia ed iperattività che lo rendevano irrequieto e con grandi difficoltà nell’apprendimento tanto da essere bocciato per due anni.

I problemi con le sostanze

Davanti le telecamera non ha nascosto il problema con le sostanze, anzi ne ha parlato: “ti distruggono la vita” ha detto. Erano come anestetizzante per soffocare i dolori.

Ha affermato che ha usato droghe non per andare in discoteca, come si potrebbe pensare, ma nella solitudine: “ero solo”. Per la droga è finito in overdose in fin di vita molti anni fa poco più che ventenne.

Il ruolo dei nonni

Nonno Gianni e nonna Marella sono stati fondamentali nella vita di Lapo. Non avendo avuto la figura dei genitori nella sua infanzia, i due genitori sono stati i suoi nonni. La Toffanin ha fatto preparare dei servizi su di loro molto emozionanti che hanno fatto diventare lucidi gli occhi del giovane Lapo.

Per vedere l’intervista integrale su Mediaset clicca su link

Il libro per bambini di Lapo: come acquistarlo

Tra le iniziative che sono state presentate in diretta anche un libro per bambini da colorare. Al momento il libro è tra i più venduti per bambini su Amazon. Per acquistarlo cliccate sul link

Le donazioni e cosa ha fatto negli ultimi mesi 2020

Ieri ha parlato delle sue attività di donazioni con la sua Fondazione. Cosa ha fatto nello specifico? Abbiamo raccolto tutte le donazioni ed iniziative degli ultimi mesi così da darvi una panoramica anche a voi lettori della attività della Fondazione LAPS.

  • Donazione mascherine durante il Covid-19 (oltre 500.000 in tutta Italia in particolare nelle regioni del Sud)
  • Donazione di una terapia sub-intensiva in Piemonte in piena emergenza sanitaria
  • Donazione pasti ai senza tetto di Milano durante il lockdown
  • Donazione mascherine ai bambini dell’ospedale di Genova Gaslini
  • Donazione al ristorante le Girandole a Roma, completamente gestito da ragazzi con sindrome di down
  • Donazione di 10 mila pizze nel difficile quartiere Rione Sanità di Napoli
  • Donazione di disinfettante per l’ospedale di Locri in Calabria
  • Raccolta fondi di 350 mila euro donati alla Croce Rossa Italiana
  • Donazione cibo e abiti nella Municipalità 8 di Napoli (quartieri a rischio)
  • Donazione di due mezzi per il trasporto disabili alla Croce Rossa Italiana sezione Sicilia
  • Donazione per un progetto in Campania dedicato alle donne vittime di violenza

Inoltre insieme alla famiglia ha donato durante l’emergenza sanitaria 10 milioni di euro, autoambulanze, mezzi per la protezione civile e ha messo a disposizione aerei di famiglia ed aziendali per il recupero di materiale sanitario in giro per il mondo.

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :