fbpx

Pioggia di insulti per Alessandra Mussolini, e perfino minacce. A scatenare l’odio, sui social e non solo, è stato l’annuncio della sua partecipazione alla prossima edizione di Ballando con le stelle. Il programma partirà a settembre e la nipote del dittatore fascista ha promesso che “Potrà accadere di tutto”. La macchina dell’odio online si è messa subito in moto e, come al solito, non risparmia nessuno, né a destra né a manca. E non mancano gli attacchi alla Rai, per questa scelta.

La nipote del Duce a “Ballando”

Sono centinaia gli insulti e i commenti denigratori nei confronti di Alessandra Mussolini, principalmente dovuti al suo cognome.

L’ex europarlamentare ed ex deputata di An e Forza Italia, venerdì 26 giugno, riporta il Corriere della Sera, ha annunciato la sua partecipazione al noto programma condotto da Milly Carlucci. La Mussolini dice di aver “preferito una situazione meno complessa” rispetto al Grande Fratello Vip, rifiutando la richiesta di partecipare al reality. “Sono un’abitudinaria e stare tre mesi chiusa in una casa, per me, sarebbe dura. “Ballando”? Sarò imprevedibile, potrà succedere di tutto”. Tanti gli ospiti che saranno accanto alla nipote del Duce, Benito Mussolini, nel programma.

Ad esempio, Barbara Bouchet, Rosalinda Celentano, Ninetto Davoli, Lina Sastri e Tullio Solenghi.

La battuta di Selvaggia Lucarelli

Non è la prima volta che l’ex parlamentare, nonché nipote pure di Sophia Loren, si lancia nel mondo dello spettacolo. Ha recitato anche in alcuni film, da giovane, per poi partecipare, come opinionista, a tanti programmi televisivi. Come già altre volte, il popolo della rete non ha tuttavia risparmiato commenti denigratori verso Alessandra Mussolini. Il tutto sembra sia partito anche da un post sarcastico della giornalista, Selvaggia Lucarelli, nella giuria del programma, non nuova a frecciatine velenose.

Ci sarà la Mussolini a Ballando con le stelle. Pensavo di farla “nera”, ma direi che è già a posto così”. Recentemente, la Mussolini aveva denunciato anche un pacco anonimo, recapitato presso la sua abitazione. All’interno, erano presenti “un foglio con la scritta fascista di m… e un pupazzo con la testa in giù”. L’ex parlamentare aveva commentato: “Non è la prima volta che ricevo insulti, ma questa volta si va oltre”.

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :