fbpx

Sono trascorsi ormai mesi dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Italia, più di un mese è trascorso dalla fine del serrato lockdown ma ancora oggi, ad estate inoltrata, la guerra contro il virus non può considerarsi vinta. A ribadirlo, il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Come di consueto, l’ultimo bollettino della Protezione Civile, con i numeri del contagio, aggiornati al 22 giugno.

Roberto Speranza: “guanti addio ma prudenza

Noi siamo ancora dentro questa battaglia, la partita è ancora in campo, guai a pensare che sia già vinta!“, sono state le parole espresse da Roberto Speranza, il ministro della Salute, riportate da Il Sole 24 Ore. Un concetto ripetuto e ribadito spesso in queste settimane, di pari passi all’invito, rivolto a tutti i cittadini, di continuare ad attenersi alle misure di sicurezza vigenti. Distanziamento sociale, evitare qualsiasi tipo di assembramenti e indossare la mascherina, per coprire bocca e naso nei luoghi di incontro.Ecco il post Facebook del Governatore della Lombardia, Attilio Fontana: “Guanti addio sui mezzi pubblici, ma procediamo con prudenza e senza abbassare la guardia“.

Il bollettino del 22 giugno

Intanto, gli ultimi aggiornamenti sull’epidemia, contenuti nel bollettino della Protezione Civile. Sono 24 i morti registrati ieri, 22 giugno, per un totale di vittime per Covid-19, che sale a 34.657. Sempre costantemente stabile il numero delle persone risultate positive al Covid-19: 218 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, per un totale di 20.637 persone attualmente positive, in Italia. 533 le persone la cui guarigione è stata registrata, per un totale di 183.426 guariti e 238.720 persone quelle che, contando tutti i fattori, hanno contratto il virus, dall’inizio di febbraio.

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :