fbpx

Università a distanza: tutti i vantaggi della formazione on line

Nei giorni della pandemia da COVID-19 è apparso chiaramente che l’e-learning può e deve rappresentare una valida soluzione per favorire la diffusione democratica del sapere. Tanto che la gloriosa università di Cambridge ha annunciato che per tutto l’anno accademico 2021 non si terranno lezioni frontali a causa delle misure di distanziamento imposte per limitare la diffusione del nuovo coronavirus. I corsi saranno disponibili online, e potrebbero essere organizzati incontri con gli insegnanti per gruppi limitati di studenti.

L’Italia e l’e-learning

L’Italia già da tempo ha sposato l’e-learning: si contano 11 università telematiche, ma anche le università in presenza hanno accolto positivamente questa metodologia. Il mondo dell’online, però, per essere definito tale ha bisogno di essere sottoposto a metriche certe codificate. Anche quando si parla di orientamento allo studio. Tutte le Università, scuole specialistiche, accademie, hanno deciso di condividere online i loro piani di studio in rete e per scegliere cosa fare dopo la scuola superiore è nata anche una piattaforma che raccoglie tutta l’offerta formativa. Ma non solo. Il Salone dello Studente, Campus Orienta, la manifestazione che ha oltre 30 anni di vita e ha coinvolto oltre 6 milioni di studenti su tutto il territorio italiano, ha lanciato la versione digitale: Campus Orienta Digital che consentirà di navigare tra le offerte, partecipare in streaming e attraverso webinar agli incontri, e scegliere online il percorso di studi più adatto. 

Perchè l’università telematica

Una cosa è certa: l’università telematica non può risolversi nella semplice trasposizione online del metodo di studio in presenza. Il cambiamento è radicale e merita l’intervento di specialisti. “È necessario stabilire regole certe, che siano in grado di individuare parametri chiari, capaci di misurare l’efficacia del metodo, l’efficienza dei supporti tecnologici, la fruibilità da parte degli utenti, e i risultati raggiunti” ha detto Danilo Iervolino, presidente dell’Università Telematica Pegaso. “È necessario avere strumenti tecnologici adatti a una didattica erogativa e interattiva, c’è bisogno di una metodologia ad hoc, attraverso il supporto di figure specializzate, ben inquadrata in quella del tutor, e poi bisogna avere contenuti certificati e scientificamente validi”. Pegaso è stata la prima università telematica ad aver garantito la modalità dell’esame online – inteso come prova di profitto e discussione della tesi – andando incontro alle esigenze degli iscritti di continuare il proprio iter in piena serenità e sicurezza.

Cosa serve per fare una università telematica?

Basta avere un pc, una webcam, e una buona connessione internet, oltre alla scansione di un documento di riconoscimento valido.
Il sistema prevede anche una rigida procedura di controllo: la certificazione dell’identità avviene con il riconoscimento biometrico facciale, il monitoraggio e il tracciamento della prova sono interamente registrate e la commissione esaminatrice verifica la correttezza dello svolgimento dell’esame.

Ma quali sono i vantaggi dell’e-learning?

  • Abbattimento delle barriere spazio-temporali poste alla realizzazione di percorsi di formazione, con possibilità di apprendere ovunque: all’interno dell’azienda in apposite aule o sul campo in cui opera la persona da formare, oppure ovunque sia attiva una connessione internet;
  • Incremento dell’efficacia dell’apprendimento grazie alle risorse fornite dall’interattività e dai canali di comunicazione: la possibilità di inserire filmati, animazioni ed altre risorse interattive fa crescere in modo esponenziale l’attenzione di chi apprende, rendendo più potente ed efficace l’insegnamento;
  • Possibilità di apprendere quello che serve quando serve, secondo la filosofia “Just in time and just enough”: con conseguente possibilità di controllare immediatamente gli effetti ottenuti dal processo formativo;
  • Possibilità di utilizzare canali di comunicazione multipli: 1 a molti, 1 a 1, molti a molti;
  • Garanzia della totale privacy dell’utente in formazione ma contestuale possibilità di tracciarne accessi, tempistiche e modalità di fruizione dei percorsi e dei prodotti messi a sua disposizione;
  • Possibilità di utilizzare strumenti di comunicazione sincrona: Chat/Teleconferenza e strumenti di comunicazione asincrona: Forum/Posta Elettronica;
  • Possibilità di utilizzare strumenti di comunicazione asincrona: Videolezioni, materiale caricato in piattaforma;
  • Effettiva creazione di community di apprendimento;

Facilità, tempestività ed economicità: i corsi sono resi disponibili in tempo reale a tutti i quattro angoli del pianeta a costi vantaggiosi rispetto alla formazione tradizionale.

This div height required for enabling the sticky sidebar
Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :