fbpx

Notizie Libere 24

Le notizie piu interessanti del momento

Angeli e Demoni: un’intera famiglia si suicidò, i genitori erano accusati di abusi

Scavare nel dramma del caso Angeli e Demoni significa andare indietro nel tempo fino al 1996. In quell’anno, a Sagliano Micca, un’intera famiglia si suicidò: madre, padre e due fratellini. Lasciarono un biglietto che solo oggi potrebbe acquistare un senso atroce: “In una nazione in cui non c’è verità né giustizia non si può vivere”.

Ora c’è chi chiede di riaccendere i riflettori su quelle quattro morti, che riacquistano un nuovo possibile senso visto che l’intera famiglia, si scopre, si era uccisa dopo essere finita sotto accusa da parte di alcune figure del mondo dell’assistenza sociale ormai note, e che ritornano sia nell’inchiesta Angeli e Demoni sia nel terribile caso degli affidi della bassa Modenese.

Nomi che ritornano

Il nome che lega le morti del 1996 con il dramma del caso Veleno (accuse mai confermate di satanismo e abusi a decine di genitori a cui furono tolti i figli) è Cristina Roccia. Roccia è uno dei professionisti che si occupò di intervistare i bambini vittime del caso Veleno, costruendo impianti accusatori che in seguito sono stati fortemente criticati e a loro volta messi sotto accusa.

Le morti del 1996, però, sono collegate anche a un nome che porta all’inchiesta Angeli e Demoni: è quello di Claudio Foti, fondatore della Hansel & Gretel Onlus piemontese. Foti è anche l’ex marito di Cristina Roccia. I due, a quanto pare, misero in piedi una strategia accusatoria nei confronti dei due genitori di Sagliano Micca, sostenendo che la coppia si sarebbe macchiata di abusi sessuali. I genitori si dichiararono innocenti ma non furono creduti, né di fatto ascoltati.

Una famiglia distrutta

Il Secolo d’Italia ha riportato le parole in merito di Alessandra Lancellotti, altempo consulente di parte della famiglia di Sagliano Micca: “Si basò tutto su una narrazione bugiarda, che distrusse un’intera famiglia nell’impossibilità di provare la propria innocenza”. E aggiunge: “Ancora oggi molti bambini vengono portati via dai rispettivi genitori per presunti abusi sessuali falsi al solo scopo di guadagnare da un grande giro di soldi e interessi, e di fatto distruggendo famiglie intere e la vita dei bambini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *