Notizie Libere 24

Le notizie piu interessanti del momento

Francesco Facchinetti, agguerrito contro Briatore: “Vecchi, perché rosicate?”

Non è l’Arena di Massimo GilettiFlavio Briatore non si è trattenuto nel commentare il “fenomeno” Chiara Ferragni e quindi il più generico mondo degli influencer. Senza peli sulla lingua, si è chiesto chi potesse dare dei soldi a “sti deficienti. Una figura del mondo dello spettacolo è ora intervenuta a sostegno della Ferragni: Francesco Facchinetti. L’ex DJ Francesco ha pubblicato dei video nelle storie di Instagram in cui risponde a tono a Briatore, con un linguaggio colorito e appassionato, difendendo i “giovani” dagli attacchi dei “vecchi”.

loading...

Imprenditori a confronto: meglio quelli digitali

Chi è che paga 650 € per assistere agli eventi di Chiara Ferragni? Questo si chiedeva Briatore. “Caro Flavio Briatore” replica allora Facchinetti, “dovremmo andare ad analizzare le persone che dentro i tuoi locali spendono migliaia di euro per bottiglie che al supermercato costano forse 50 €”. Non solo: Facchinetti si sposta poi su un piano critico più generale. A dargli particolarmente fastidio è quella “diceria per cui quello che c’era in passato è sempre meglio di quello che c’è oggiSe dobbiamo analizzare gli imprenditori di una volta e gli imprenditori di oggi, andiamo negli anni ’60, ’70, ’80? Parliamo di come gli imprenditori in quegli anni hanno fatto i soldi, sfruttando la povera gente, truffando, pagando le tangenti, rubando i soldi allo Stato? Secondo me è molto meglio un imprenditore digitale che nel 2019 non ruba i soldi a nessuno, non sfrutta nessuno, non truffa nessuno”.

Flavio Briatore Massimo Giletti
Flavio Briatore e Massimo Giletti a Non è l’Arena

Largo ai giovani, mentre i vecchi rosicano

Altre cose mandano in bestia Facchinetti. Tra di esse, c’è sicuramente l’idea per la quale “siccome una volta si impiegava più tempo a fare le cose e bisognava faticare, era meglio di oggi”. Quasi come se dovessimo rimpiangere i tempi in cui ci si muoveva in calesse e, per percorrere distanze minime, si impiegava un tempo spropositato. Insomma, come se “quelli del calesse fossero inca**ati con quelli che usano le macchine”, perché loro faticavano, mentre noi ora abbiamo la vita facilitata. Se oggi il mondo è più veloce, non può che essere un bene. “Perché rosicate, miei cari vecchi? Io rispetto i vecchi, rispetto gli anziani, ma lasciate in mano questo mondo ai giovani”. I giovani hanno ereditato un mondo che va male, e va male per colpa di chi ormai non è più giovane. Dunque, conclude Facchinetti rincarando la dose: “Lasciate questo mondo in mano alle persone giovani, che sicuramente faranno meglio di voi”.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *