Notizie Libere 24

Le notizie piu interessanti del momento

Firenze continua ad investire sul trasporto pubblico: inaugurata la Tramvia T2 e 30 nuovi autobus ibridi

Firenze: inaugurata la Tramvia T2 e 30 nuovi autobus ibridi

E’ passato poco più di un mese dalla inaugurazione della tramvia T2 a Firenze ed i cittadini e turisti continuano ad apprezzare. Gli investimenti negli ultimi anni nel trasporto pubblico della piccola città fiorentina sono stati di centinaia di milioni di euro. Numeri importanti che però l’hanno classificata tra le prime tre città in Italia per il trasporto pubblico insieme a Milano e Bologna.

loading...

La Tramvia è stata l’ultimo tassello. Un lavoro complesso e lungo che però sta influendo positivamente sul traffico locale, riducendo il numero delle auto circolanti. Senza contare che già da qualche anno la maggior parte dei taxi della città fiorentina sono ibride e o elettriche, mentre si moltiplicano le società di bike sharing e car sharing che vogliono operare nella città del Rinascimento. Discorso diverso da Roma, dove la più famosa società di bike sharing è letteralmente scappata dalla capitale dopo che in meno di sei mesi oltre 150 biciclette sono state distrutte e altrettante rubate.

 

L’aeroporto di Firenze e la stazione di Santa Maria Novella, ora, sono più vicini. A inaugurare la linea T2 della tramvia il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accolto da molti applausi e da un gruppo di bambini che sventolavano bandierine tricolore proprio a lato della fermata. Presenti al taglio del nastro, oltre al sindaco di Firenze Dario Nardella e al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, anche il ministro dei Trasporti e Infrastrutture Danilo Toninelli e la commissaria europea Corina Cretu, che ha annunciato: “Dall’Europa arriveranno altri 40 milioni di euro per completare le nuove linee della tramvia”. Il costo totale di tutte le linee della tramvia di Firenze è di 600 milioni di euro, dei quali 26 provenienti dalla Ue. All’esterno dell’aeroporto si sono invece radunati alcuni manifestanti per protestare contro lo sviluppo dello scalo aeroportuale.

Scalo aeroportuale però per tutti definito strategico perchè permetterà di continuare la crescita dei turisti, sopratutto del turismo che spende e che vuole investire capitali che invece oggi non possono atterrare vicino Firenze perchè la pista non è idonea per gli aerei più grandi. Considerando che però gli aerei più grandi vengono in prevalenza dagli emirati arabi, Cina e Stati Uniti che solo negli ultimi anni hanno speso miliardi di euro nella piccola città, si spera che il nuovo aeroporto diventi presto operativo.

E ancora: 30 nuovi autobus ibridi

Trenta nuovi bus ibridi in circolazione per le strade di Firenze. I mezzi sono stati presentati sabato mattina in piazza Santa Croce. Presenti il sindaco Dario Nardella, l’amministratore delegato di Busitalia, Stefano Rossi, l’ad delegato di Ataf Gestioni Stefano Bonora, e l’ad e direttore generale di Fs Gianfranco Battisti e l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli. I mezzi sono stati acquistati da ATAF Gestioni, in applicazione del contratto ponte stipulato con la Regione Toscana con un investimento di circa 7 milioni di euro (di cui il 60% di risorse regionali). Diventano così 197 i nuovi autobus che l’Azienda di trasporto fiorentina, diretta e controllata dal Gruppo FS Italiane, ha messo in servizio per il trasporto pubblico a Firenze negli ultimi 5 anni con un rinnovo della flotta del 55%. Per fare un esempio, nell’orario di punta il servizio è erogato per oltre il 73% con veicoli di ultima generazione.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *