Notizie Libere 24

Le notizie piu interessanti del momento

ROMA LA PIU’ SPORCA D’EUROPA, ULTIMA TRA 109 CITTA’. FIRENZE E MILANO CI SALVANO LA FACCIA

ROMA LA PIU’ SPORCA D’EUROPA, ULTIMA TRA 109 CITTA’. FIRENZE E MILANO CI SALVANO LA FACCIA

I romani lo avevano intuito da tempo, ma ora Eurostat lo certifica: Roma è la capitale più sporca d’Europa. Ultima in classifica per l’indice di soddisfazione sulla pulizia nelle città. A dirlo è Eurostat che ha condotto un sondaggio  ponendo una domanda agli abitanti di 109 città europee: «In generale sei molto soddisfatto, piuttosto soddisfatto, piuttosto insoddisfatto o per nulla soddisfatto della pulizia della tua città?». Secondo la rilevazione nella Città Eterna solo il 9% può dirsi soddisfatto della pulizia.

loading...

I MOTIVI DEL FALLIMENTO DI ROMA

Innanzitutto gli impianti delle discariche sono obsoleti, di numero troppo ridotto rispetto alle necessità di una grande capitale come Roma. Poi c’è un fattore molto importante: l’efficienza di AMA la società municipalizzata del comune che si occupa dei rifiuti. Da anni l’azienda perde soldi e non riesce a fare un riassetto serio dei propri bilanci e rilanciarsi. Virginia Raggi tre anni fa quando è stata eletta sindaca di Roma aveva promesso una rivoluzione sia in AMA che in ATAC che gestisce il trasporto pubblico locale, rivoluzioni che non sono mai partite e che oggi lasciano Roma infondo ad una pietosa classifica. Mancano poi i controlli sui cittadini “sporcaccioni”.

C’è poi il fattore della raccolta differenziata che a Roma non è stata mai avviata in modo serio. Per questo e per molti altri motivi secondo Eurostat, con l’ausilio dei romani e dei turisti, Roma è ufficialmente la città più sporca d’Europa. Una figuraccia per la città eterna che dovrebbe invece rappresentare tutta l’Italia essendo la capitale del paese.

 

SVETTANO FIRENZE E MILANO: LA CITTA’ FIORENTINA E’ TRA LE CITTA’ PIU’ PULITE E MODERNE

A salvarci la faccia ci pensano Firenze e Milano. Firenze fa ancora meglio della capitale economica del paese, grazie ai numerosi investimenti che sono stati fatti dal Comune per ammodernare le strutture di smaltimento. Non meno importante la raccolta differenziata che a Firenze sta diventando lo strumento principale di raccolta. Un primato frutto della profonda vicinanza tra l’amministrazione fiorentina ed i cittadini. Inoltre gli investimenti del comune sull’ambiente fanno ben sperare che in Italia c’è ancora qualche amministrazione che pensa al futuro.

Pensiamo che per esempio Firenze ha creato il proprio sistema di depurazione, situato sulla riva sinistra dell’Arno e collegato a due stazioni a loro volta collegate alla riva destra del fiume, sono diventate un ulteriore strumento per rendere la città ancora più green.

Senza dimenticare che i controlli sono comunque necessari, infatti proprio pochi giorni fa un uomo ha scaricato rifiuti ingombranti dalla propria auto lasciandoli in mezzo alla strada, poi da alcuni accertamenti il mezzo è risultato di proprietà di un 57enne francese residente a Firenze. Lunedì è stato invitato presso gli uffici della Polizia Municipale e qui ha ammesso di essere il responsabile. Per lui è scattato un verbale da 167 euro ai sensi del Regolamento sullo Smaltimento dei Rifiuti.

 

 

 

 

 

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *